Home / Tagli Capelli / Diventare parrucchiera: Ricetta anti-crisi per la donna in cerca di lavoro

Diventare parrucchiera: Ricetta anti-crisi per la donna in cerca di lavoro

 

Parrucchiera o estetista: sono sempre di più le donne in cerca di lavoro che decidono di mettersi in  proprio e dedicarsi al settore della bellezza e dell’estetica. Secondo un’indagine della Camera di  Commercio di Monza e Brianza, nei primi sei mesi di quest’anno, in Italia, quasi mille donne hanno aperto un salone di parrucchiere. A queste, si aggiungono 700 nuove titolari di istituti di bellezza.   Risultato: se si considerano entrambe le attività, sono 1.678 le nuove aziende individuali con una titolare donna iscritte al Registro delle Imprese nella prima metà del 2011. Il settore ha superato quelli tradizionalmente più votati alla nuova imprenditoria come quello dei bar (1.557).

Trovare questo tipo di lavoro a Milano è sicuramente più semplice, visto che è la capitale italiana  della moda, dove il fashion e la cura dell’immagine sono le parole d’ordine per il milanese d’hoc. La città pullula di eventi mondani legati alla moda ed è il punto di riferimento delle tendenze del  momento e dello ‘stile’. Chi cerca lavoro come parrucchiere e acconciatore dovrà dunque essere capace di soddisfare le elevate richieste del mercato, diventando un vero artista dell’acconciatura in  grado di stupire, con il suo estro, per l’originalità e la stravaganza. I milanesi sono clienti esigenti, molto attenti alla moda del momento e alla professionalità. Fare questo lavoro a Milano significa essere un professionista completo della bellezza, capace di valorizzare al meglio l’immagine di una persona, con il taglio, l’acconciatura e il colore giusto. Si tratta inoltre di un mestiere che richiede creatività, professionalità e capacità imprenditoriali, in un mercato, quello della bellezza e della cura di sé, sempre più competitivo e agguerrito.

L’acconciatore è sicuramente una professione che, se fatta con dedizione e passione, consente non  solo di trovare un’occupazione nei saloni, ma anche di avviarne, col tempo, uno proprio. Per questo è necessario acquisire le necessarie competenze ed esperienze, aggiornandosi costantemente sulle tecniche e sui metodi di lavoro. Il talento non basta, bisogna coltivarlo con una formazione accurata e con l’aggiornamento professionale, in modo da avere una preparazione elevata con competenze ad ampio raggio, compresa la conoscenza dei prodotti cosmetici. Per esercitare l’attività di acconciatore, secondo la legge, “è necessario conseguire un’apposita  abilitazione, previo superamento di un esame teorico-pratico” preceduto da un percorso formativo.

Leggi anche

14 tagli TOP a caschetto 2015

  In questo articolo ho deciso di mostrare una raccolta di 14 tagli di capelli ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *