Home / Cura Capelli / Cura dei capelli, i ferri del mestiere: le piastre

Cura dei capelli, i ferri del mestiere: le piastre

 

Capelli ricci, lisci, mossi o frisé? Sono numerosi gli strumenti a disposizione delle donne per mettere in piega i capelli utilizzando un insieme di calore e pressione, prendiamo in considerazione oggi le piastre.

Piastre: esistono numerosi tipi di piastre in commercio, le piastre in ceramica sono le migliori, sia per quanto riguarda il rispetto dei capelli sia per la distribuzione più omogenea del calore.

La ceramica, infatti, fa scorrere meglio la piastra sulla capigliatura e rispetta maggiormente la struttura dei capelli, la maggior parte delle piastre consentre di scegliere tra diversi livelli di temperatura che, in genere, non supera i 180/200 °C dal momento che un calore superiore potrebbe danneggiare il capello.

Infatti, a seconda del proprio tipo di capelli, si usa una certa temperatura: più alta se i capelli sono spessi e ricci (fino a 200 °C) e più bassa se i capelli sono sottili e mossi o già lisci (circa 150-180 °C).

Le piastre per capelli di ultima generazione si sono arricchite della funzione Ionic, che rilascia una serie di particelle che rendono i capelli più morbidi, meno elettrici e più brillanti.

Leggi anche

Mettiamoci a dieta ma non i nostri capelli…

  Come resistere alla dolcezza del cioccolato… Chi non si puoò permettere un grammo in ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *